Erbazzone selvatico

Sfogliando facebook in questi giorni, ho visto delle foto postate di un meraviglioso erbazzone, così non ho potuto resistere nel farne uno a modo mio. Ho raccolto nell’orto delle piantine di farinello e portulaca, ho aperto la dispensa per vedere cosa avessi e mi son lasciata trasportare dalla mia voglia di assaggiarlo, ed ecco cosa ne è uscito.
Qualora non fosse possibile recuperare foglie di portulaca e farinello, è possibile sostituirle con degli spinaci o bietole, o coste, o porri, tutte buonissime variazioni sul tema.
🙂

Erbazzone selvatico

Per il ripieno:

150g di foglie tenere di farinello
70g di foglie di portulaca
2 patate medie bollite
1 cipolla tritata
1 carota grattugiata
Olio, sale, pepe, spezie (coriandolo, cumino e paprika affumicata, o quello che più vi piace)

Per l’impasto:

400g di farina
110ml di acqua
110ml di olio di semi di girasole
Semi di nigella
Sale

Procedimento:

Fare una fontana con la farina setacciata, aggiungere il sale ed i semi di nigella e, dopo aver mischiato, anche i liquidi. Amalgamare bene, l’impasto deve risultare morbido ed elastico. Fare una palla e lasciar riposare per una mezz’oretta sotto un canovaccio.

Nel frattempo tritare la cipolla e grattugiare la carota. In una pentola oliata imbiondire la cipolla ed aggiungere la carota, aggiustare di sale. Pulire scicaquando molto bene il farinello e la portulaca, ed aggiungerle appena pronte la cipolla e la carota. Aggiustare di sale se necessario e insaporire con le spezie (cumino, coriandolo). Lasciar cucinare con coperchio, a fuoco basso per 15 minuti, girando di tanto in tanto. Una volta pronte, mettere da parte le verdure.

Lessare le patate, pelarle e fare una purea aggiungendo un pizzico di sale, olio e della paprika affumicata e mischiarla alle verdure.

Prendere l’impasto, lavorarlo qualche minuto e dividerlo in due, facendo attenzione che una parte sia leggermente più grande dell’altra. Prendere la parte più piccola e stenderla finemente con il mattarello. Mettere in uno stampo basso da torte, coperto da carta forno, coprendo le pareti laterali dello stampo, forarlo con una forchetta e versarci le verdure livellando bene. Stendere la seconda parte e coprire la torta, chiudendo i lembi e tagliando la parte in eccesso. Praticare altri fori con la forchetta ed infornare a forno caldo preriscaldato a 180° per 35/40 minuti. Deve risultare dorata. Appena sfornata, passare con un pennello un po’ di olio, coprire con un canovaccio e lasciar raffreddare. Gustare da tiepido o freddo.

Erbazzone selvatico
Erbazzone selvatico, con farinello, portulaca e semi di nigella
Erbazzone selvatico
Erbazzone con erbe spontanee, farinello, portulaca e semi di nigella