Cucina del riciclo

In questi giorni a Vigevano si sta svolgendo un Festival, il primo nel suo genere, sul tema del cibo sano e sostenibile. Il tema verrà affrontato da vari punti di vista

Un FESTIVAL SUL TEMA DEL CIBO SANO E SOSTENIBILE, declinato sia in forme artistiche, sia in forme culturali e pratiche, partendo dalle tipicità e dalle eccellenze del nostro territorio. Il tema sarà affrontato, quindi, da un punto di vista culturale, con convegni e conferenze sui temi di un’alimentazione equilibrata e salubre e sugli sprechi prodotti da un modello di consumo da rivedere, attraverso tre principali punti di vista:

ARTE: film, mostre ed allestimenti fotografici, pittorici, scultorei, teatrali e musicali in vari ambienti sia pubblici che privati
GASTRONOMIA: cene e aperitivi a tema, fiera del cibo sostenibile, concorsi
INTERAZIONE/DIDATTICA: con laboratori didattici e workshop

Il festival si svolgerà nell’arco di 3 giorni nel fine settimana e sarà caratterizzato da una molteplicità di attività che si svolgeranno negli spazi del Castello di Vigevano, lungo le vie del centro, in cortili e spazi privati di interesse storico e artistico.

Io ho avuto il piacere di far parte di queste giornate con un workshop dedicato alla cucina del riciclo, in un ambiente stupendo, quale è la Cavallerizza vicino al Castello di Vigevano.
Nel link si possono trovare altre informazioni su queste 3 bellissime giornate.
http://semifestival.it/

Festival del cibo a Vigevano
Festival del cibo a Vigevano

Nel workshop ho parlato e mostrato quanto sia semplice il riciclo in cucina. Come usare l’acqua di governo dei legumi per far della maionese, come utilizzare le fibre delle centrifuga o come usare la parte verde dei porri per far degli involtini, ingredienti questi, gustosi, ma che solitamente si buttano.
Se ognuno di noi imparasse l’arte della cucina senza sprechi, del riciclo, si produrrebbe meno spazzatura e molti problemi diminuirebbero.

porro, le foglie verdi
porro, le foglie verdi

Ecco una semplice ricetta per usare la parte verde dei porri.

Pesto verde:

ingredienti:
2 porri
2 cucchiai di gomasio
1 cucchiaio di olive nere tritate
1/2 spicchio di aglio
la punta di un cucchiaino di cumino in polvere
olio evo q.b.

procedimento:
Mondare la parte verde dei porri e sbollentarli per 15′, scolarli e lasciarli raffreddare. Una volta pronti, in un mixer, unire tutti gli ingredienti, tranne l’olio che va versato a filo piano piano per vedere quanto ne serve, per creare una crema morbidissima e molto gustosa.
🙂

pesto foglie porro
pesto foglie porro
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 Comments

  1. Ho avuto il piacere di conoscerti e sperimentare quanta fantasia e colore c’è in questo tipo di cucina “riciclona” ^_^. Ovviamente il tuo entusiasmo palpabile è stato l’ingrediente principale. Grazie Angela. Speriamo ci siano altre occasioni di conoscere.
    Giusi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.