Pesche dolci veganizzate

Era tantissimo che volevo veganizzare una ricetta che adoro fin dall’infanzia, così ecco le pesche a modo mio.. provatele, sono buonissime!!

Pesche dolci

per la l’impasto:
125g di farina
50g di zucchero
30g di acqua di acqua faba
20g di olio semi di girasole
buccia di mezzo limone
pizzico di bicarbonato
pizzico di sale

per la crema:
100g di crema al latte o crema al cioccolato
per la crema al latte:
un cucchiaio di farina
due cucchiai di zucchero di canna
un bicchiere di latte vegetale
un cucchiaio di olio di semi di girasole

per la crema di cioccolato:
un cucchiaio di farina
due cucchiai di zucchero di canna
un bicchiere di latte vegetale
un cucchiaio di olio di semi di girasole
due cucchiai di cacao amaro
50g di cioccolato fondente

per la bagna:
30g di succo di barbabietola
25g di acqua
25g di zucchero
20g di vin marsala
(nel caso utilizzaste l’alkermes, le dosi sono 25g di acqua, 25g di zucchero e 50g di alkermes. Scaldare in un pentolino gli ingredienti, fino allo scioglimento dello zucchero.)
zucchero

procedimento:

Per l’impasto, in una ciotola setacciare la farina, aggiungere gli ingredienti secchi, amalgamare con quelli liquidi. Impastare fino a che non si crea una palla liscia ed elastico. Lasciar riposare l’impasto per un’oretta in frigo a rassodare.
Nel frattempo preparare la crema al latte o cioccolato. Mettere in un pentolino la farina mischiata con lo zucchero, aggiungere l’olio e amalgamare bene. Mettere il pentolino sul fuoco, mischiare velocemente evitando di bruciare tutto e versare il latte. Continuare a girare, fino alla densità desiderata. Per la crema al cioccolato, amalgamare il cacao sciogliendo i possibili grumi che si possono formare e appena il latte si riscalda, inserirci il cioccolato. Pronta la crema desiderata, lasciarla da parte a raffreddarsi.
Preparare la bagna, scaldando in un pentolino l’acqua con lo zucchero tanto da farlo sciogliere. Togliere il pentolino dal fuoco ed aggiungere il succo di barbabietola (da estrattore o centrifugato o comprato) ed il vin marsala (se si preferisce si può usare anche l’acqua alle rose o l’alkermes, l’importante verificare che non ci siano in quest’ultimo coloranti tipo E120, cocciniglia) e lasciarla raffreddare.
Prendere l’impasto dal frigo, lavorarlo un pochino e fare delle palline di 25g ciascuno, schiacciarle leggermente e sistemarle su una teglia ricoperta da carta forno. Infornare a forno preriscaldato a 180° per 10/15 minuti o fino doratura (ogni forno è diverso). Una volta pronte e leggermente raffreddate per poterle lavorare, con un coltellino affilato scavare, senza rompere, un incavo in ogni pallina, metterci la crema desiderata (non siate timidi con la crema, siate generosi!) ed unire due a due le mezze pesche, passarle bene nella bagna e poi ancora nello zucchero.

Le pesche son pronte, ma un consiglio, il giorno dopo son ancora più buone!

pesche dolci
pesche dolci veganizzate
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.