sapore di mare

Sapore di mare con menù a base di alghe.

Ieri per un pranzo a domicilio, per il compleanno di una splendida donna, ho preparato un menù a base di alghe, con un sapore di mare. Un menù molto semplice, ma che ha riscosso successo anche da parte di onnivori presenti, soprattutto bambini (e la cosa mi ha fatto davvero molto piacere, essendo i bambini i critici più severi di solito). Le alghe da me usate, sono state l’alga nori, alga wakame e l’alga spirulina.

Ecco il menù:
-Salsa “tonnata” con maionese vegana
-Torta salata con spinaci, cavolo cappuccio e gomasio
-Fusilli al profumo di mare
-Verdure al forno
-Bastoncini tofindus con alghe
-Torta morbida al cacao, con marmellata e cioccolato

di seguito le ricette a base di alghe:

Salsa “tonnata” con maionese vegana
Maionese di soia
ingredienti:
200ml olio di semi di girasole
100ml latte soia
un cucchiaio di succo di limone
due cucchiaini di senape
un cucchiaino raso di sale
cucchiaino raso di curcuma per il colore (facoltativo)
procedimento:
mettete tutti gli ingredienti, tranne l’olio, in un recipiente alto e stretto, date una frullata veloce con il minipimer. Versate a filo l’olio e frullate contemporaneamente tutto con il minipimer fino alla densità desiderata.

Salsa ”tonnata”
ingredienti:
barattolo ceci gia’ cotti
fiocchi di soia qb
un cucchiaio di succo di limone filtrato
2 cucchiai di capperi sotto sale
olio evo qb
pepe qb
sale qb
maionese vegana
un cucchiaio di alga wakame precedentemente ammollata una ventina di minuti in acqua
procedimento:
in un recipiente versate i ceci con l’acqua dell’ammollo dell’alga wakame, aggiungete i fiocchi di soia, fino a che i fiocchi assorbono tutta l’acqua, se vedete che rimangono secchi, aggiungetene ancora acqua, anche un pochino di quella dei capperi. Con il minipimer fate una crema densa. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e mischiate fino a rendere tutto omogeneo. Aggiungete la maionese e mischiate.

Fusilli al profumo di mare
ingredienti:
15 g di alghe wakame
1l passata di pomodoro
1 spicchio d’aglio
1 cipolla
1 carota
20g olive nere
peperoncino (facoltativo)
olio d’oliva extra vergine
olio di semi di girasole
procedimento:
Prima di mettersi ai fornelli, mettetele l’alga in ammollo in poca acqua (circa un bicchiere) per 20 minuti, così da reidratarla, ma non buttatela. Tritate la cipolla e grattugiate la carota e fate un soffritto. Aggiungete a metà cottura della cipolla lo spicchio d’aglio in camicia (per poi poterlo togliere comodamente). Aggiungete l’alga e continuate la cottura ancora per qualche minuto. Togliete l’aglio ed aggiungete la passata di pomodoro (se acidula correggetela con un pizzico di zucchero o bicarbonato). Aggiungete anche l’acqua di ammollo dell’alga e continuate la cottura. Salate e pepate il necessario, se volete aggiungete un pò di peperoncino sbriciolato. Infine aggiungete le olive tagliate in quattro e un giro di olio di oliva. Continuate la cottura per un minuto e spegnete, coprite con coperchio e lasciate amalgamare tutti i sapori insieme. Se volete aggiungete un pò di prezzemolo tritato.
In una pentola capiente mettete dell’acqua, portate a bollore, salate e buttate la pasta che preferite (io avevo scelto i fusilli). Cuocete la pasta, togliendola un minuto prima della fine di cottura. Fate saltare la pasta nel sugo per per un minuto e gustate.

Bastoncini tofindus con alghe
ingredienti:
un panetto di tofu compatto di circa 800 gr
7 fogli di alga nori
40 gr di pan grattato
10g di alga spirulina in polvere
olio evo q.b.
procedimento:
Per prima cosa fate bollire per qualche minuto il panetto di tofu con un pezzetto di alga wakame. Lasciate raffreddare e tagliate il panetto a fettine (da un panetto di 800g di tofu, ho ricavato 22 bastoncini). Tagliate i fogli di alghe per sushi (si trovano anche al Carrefour, l’alga nori) in 3 strisce da ogni foglio. Avvolgete ogni fettina di tofu in ogni striscia bagnata (non preoccupatevi se non lo ricopre del tutto e se non dovessero piacervi, tagliate le estremità, altrimenti ripiegatele semplicemente sotto il panetto), passata velocemente sotto l’acqua corrente o in una ciotola con dell’acqua. Passate il panetto nell’impanatura fatta di pangrattato e spirulina , disponete su una teglia con della carta forno, versate un pò di olio evo sui panetti ed infornate a forno preriscaldato a 200° per una ventina di minuti e gustate.
🙂

photo tratte da internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.