Torta speziata per Natale ortodosso

Torta speziata per Natale ortodosso

Il periodo natalizio per i russi è sempre un periodo festivo molto lungo. Di solito si continua a festeggiare fino al 13 gennaio, giorno in cui si celebra il vecchio capodanno russo con una cena tra familiari od amici, si mangia e si beve con molti brindisi ed auguri. Il 6 gennaio è la Vigilia del vecchio Natale ortodosso. Ma vi chiederete come mai tutto ciò? Il Natale ortodosso cade ufficialmente il 7 gennaio (ovvero 13 giorni dopo il 25 dicembre), secondo il calendario giuliano.
L’Avvento dura 40 giorni, avendo inizio il 28 novembre e terminando il 6 gennaio. L’intero periodo natalizio si conclude poi il 13 gennaio, la data del “vecchio Capodanno”, sempre secondo il calendario giuliano, mentre le vacanze natalizie iniziano solitamente il 31 dicembre e terminano il 10 gennaio.
All’epoca dell’Unione Sovietica, il Natale non era riconosciuto come giorno festivo: ciò ha contribuito a far sì che la festa più sentita del periodo sia il Capodanno civile, infatti i regali natalizi ‘Ded Moroz’ (Babbo Natale russo) li porta la sera del 31 dicembre.
Nei 40 giorni precedenti il Natale, i credenti osservano un periodo di digiuno, durante il quale sono bandite le pietanze a base di derivati animali, questo periodo si chiama ‘Postnyi’, infatti i supermercati si riempiono per esempio di maionese senza uova o latte. Un digiuno completo è previsto invece per la vigilia di Natale.

La mia famiglia è solita festeggiare da cattolici il Natale e capodanno ‘canonici’ legati al calendario gregoriano e quelli legati al calendario giuliano.

Per l’occasione ho cucinato questa torta speziata che spero gradirete

Ingredienti per il pan di zenzero:
Farina – 240 g.
L’acqua tiepida – 200 ml.
Zucchero bruno di canna integrale – 100 g.
Olio di semi di girasole – 80 g.
coriandolo (macinato) – un buon pizzico
Cannella macinata – 1/2 cucchiaino.
Cacao in polvere – 2 cucchiai.
cremor tartaro – 6 g.
mirtilli rossi secchi – 50 g.
gocce di cioccolato – q.b.
zenzero candito – 10 g.
marmellata di pere e zenzero – 5 cucchiai (marmellata che avevo in casa, voi potete usarne una a vostra scelta)

Ingredienti per glassare:
Zucchero – 100 g.
succo di melograno – 60 ml.

Procedimento per la torta:
In un recipiente versate la farina, il cremor tartaro e gli altri ingredienti secchi (spezie, gocce di cioccolato, bacche etc), mischiateli bene. Aggiungete i liquidi ed amalgamate bene. Versate il composto in una tortiera da 24, imburrata ed infarinata ed infornate a forno preriscaldato a 180°per 35’/40′ minuti. Sfornate quando pronta (fate sempre la prova dello stecchino, se ne infilate uno e questo esce pulito dalla torta, significa che la torta è pronta, altrimenti rimettetela in forno per qualche minuto, magari coperta con carta forno per non farla bruciare).
Lasciate raffreddare e tagliatela in due, facendo attenzione che non si rompa. Guarnite la torta con la marmellata, riposizionate la parte tolta e spennellate con lo sciroppo di melograno.

Procedimento per lo sciroppo di melograno:
sgranate il melagrano e con l’aiuto di uno spremiagrumi, fate il succo. Filtrate il succo con una garza e mettetelo in una casseruola con lo zucchero. Portare a ebollizione e cuocete, mescolando continuamente, per una ventina di minuti.

  • 496
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •